< Torna alle Notizie

Marceddì nel progetto Maristanis: gestione integrata delle zone umide e costiere del Golfo di Oristano e del Sinis.

Il Comune di Terralba e il suo fiore all'occhiello Marceddí entrano a far parte del Progetto Maristanis. 

Il progetto Maristanis è cofinanziato dalla Fondazione MaVA e coordinato dalla Fondazione MedSea in collaborazione con l'Area Marina Protetta di "Penisola del Sinis Isola di Mal di Ventre".

Si tratta di un progetto di cooperazione internazionale per la definizione di un sistema di gestione integrata delle zone umide e costiere del Golfo di Oristano e del Sinis quale modello per le altre regioni costiere del Mediterraneo.

  

13 Comuni: Arborea, Arbus, Cabras, Cuglieri, Guspini, Narbolia, Nurachi, Oristano, Palmas Arborea, Riola Sardo, San Vero Milis, Santa Giusta, Terralba. 

Gli obbiettivi:

1. Migliorare la conoscenza delle zone umide.

2. Realizzare una gestione integrata delle zone umide costiere. 

3. Ridurre le minacce sugli ecosistemi marini. 

4. Promuovere una gestione ed un uso efficiente delle risorse idriche. 

5. Aumentare la consapevolezza sulla importanza delle zone umide.

6.Valorizzare il patrimonio culturale e paesaggistico.

7. Migliorare il livello di tutela di specie ed habitat a rischio.

8.Ridurre il rischio derivante dalle fonti di inquinamento.

  

Le aree incluse nella lista delle zone umide di importanza internazionale prendono il nome di Siti Ramsar ( dalla Convenzione di Ramsar per l' uso e la tutela delle zone umide).

Sono 6 i siti Ramsar individuati:

1. Stagno di Sale ' e Porche
2. Stagno di Mistras 
3. Stagno di Cabras
4. Stagno di Pauli Maiori 
5. Stagno di S'ena Arrubia
6. Stagno di Corsi S' Ittiri, Marceddi e San Giovanni.

  

In seguito al seminario internazionale tenutosi a Cagliari giovedì 30 novembre di presentazione ufficiale del progetto la amministrazione Comunale di Terralba assieme ai ragazzi dell'associazione 3DNA ha accolto la delegazione straniera di alta rappresentanza delle diverse fondazioni partner.


Una visita della borgata di Marceddi e delle sue straordinarie bellezze.
Il primo step di un progetto importantissimo per il rilancio e la valorizzazione della nostra laguna.


Presenti:
1.Tobias Salathé, segretario della Convenzione Ramsar
2.Thymio Papayannis di MedWet, architetto e pianificatore del Mediterranean Wetlands Iniziative
3. Jean Albert, biologo dell' istituto di ricerca per la conservazione delle zone umide Mediterranee 
4. Luis Costa, biologo Mava Foundation 
5. Vania Statzu, economista ambientale socio fondatore di MEDSEA / Mediterranean Sea and Coast Foundation

PRIMO PIANO

Amministrazione Trasparente 

Calcolo I.M.U.  T.A.S.I. 2017

Calcolo I.M.U.  T.A.S.I. 2016

 


Piano Urbanistico Vigente (PUC), leggi la documentazione relativa allo strumento Urbanistico del Comune di Terralba... Vai >>

Marceddì

Foto di Marceddì
La borgata marina di Marceddì,suggestivo villaggio di pescatori, appartiene al Comune di Terralba, da cui dista 12 km... Vai >>

La storia di Terralba

Foto storica di Terralba
La tradizione popolare racconta che vicino Marceddì sorgeva il villaggio di Osea, detto anche Orri fondato da Ercole Libico 364 anni prima di Roma... Vai >>

I libri su Terralba

Copertina di uno dei libri su Terralba
Vai >>


Comune di Terralba - Via Baccelli 1 - 09098 Terralba (OR) - Tel. 0783.85301 - Fax. 0783.83341 - P.I: 00063150957 - Posta Elettronica Certificata: protocollo.terralba@cert.legalmail.itPosta Elettronica Tradizionale: protocollo@comune.terralba.or.it - comune.terralba@comune.terralba.or.it

Valid HTML 4.01 Transitional Level Double-A conformance icon, 
          W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 1.0  Valid CSS

Credits